data aggiornamento 16/10/2020

Studenti per l’ambiente. Oggi a Poggibonsi “Puliamo il mondo”

9 ottobre 2020

I giardini di via Ticci di Staggia e il parco del Vallone a Poggibonsi sono state due delle aree verdi del territorio oggetto di pulizia da parte degli studenti delle scuole che hanno aderito a Puliamo il Mondo, grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente.
Ad aderire all’iniziativa è stato l’Istituto Comprensivo 1 con tre classi della scuola primaria e secondaria dei plessi di Staggia Senese (la 2A) e di Poggibonsi (2B e 2F della media Marmocchi). Complessivamente 70 studenti e 9 docenti. Armati di guanti, pettorine e sacchetti hanno dedicato la mattinata a ripulire un ‘pezzo di mondo’.
“Sono i nostri luoghi di svago, gioco e incontro ed è giusto che ce ne prendiamo cura” hanno detto gli studenti stessi che si sono detti contenti perché la scuola in questo modo è anche pratica e non è soltanto teoria. A Poggibonsi gli studenti si sono dedicati a tutta l’area del Vallone, Fonte delle Fate e parco fino ad arriva all’Archeodromo. A Staggia si sono dedicati ai giardini fra via Ticci e via Micheli, a quelli di via XXIV maggio e a quelli della Rocca.
“Continua l'impegno del nostro Comprensivo a favore dell’ambiente anche se quest'anno con l'emergenza coronavirus, sarà più difficile e complicato a causa delle regole ferree da rispettare per il distanziamento e la prevenzione – dice Manuela Becattelli, dirigente del Comprensivo - Ma proprio in situazioni di emergenza come questa si capisce in maniera forte quanto sia importante il rispetto dell'ambiente e della sua tutela, due elementi che si legano al rispetto e alla tutela della salute delle persone. I temi ambientali fanno parte da sempre dei progetti del nostro Comprensivo”.
L’iniziativa è stata realizzata con il sostegno del Comune per l’acquisto dei kit da mettere e disposizione degli alunni per la raccolta dei rifiuti.
“Ringrazio le scuole per l'adesione e la partecipazione. E' un modo bello ed efficace per mandare un messaggio importante a tutta la comunità – ha detto l’assessore all’Ambiente Roberto Gambassi che ha partecipato all’iniziativa – Gli spazi della città sono spazi di tutti e tutti dobbiamo averne rispetto e cura. Vogliamo e dobbiamo essere presenti su queste tematiche ricercando la collaborazione e la partecipazione di tutta la comunità. Un'opera di sensibilizzazione importante che procede, che nell’anno passato ha subito una battuta d’arresto per l’emergenza sanitaria ma su cui l’impegno e forte, a partire proprio dalla scuola dove si formano i cittadini di domani e dove le buone pratiche si sedimentano e si sviluppano contribuendo a costruire una cultura di rispetto verso l’ambiente e una migliore qualità della vita”.

Dello stesso avviso gli studenti stessi che hanno detto: “Così si può fare qualcosa per l'ambiente e per il nostro futuro. In questo modo capiamo quanto sia faticoso pulire, la prossima volta non butteremo carte, lattine e bottigliette per terra”.

In comune

La città

Eventi e turismo

Torna su