data aggiornamento 23/06/2020

Nidi e Centro Estivo, si accendono i motori per ripartire a luglio

23 giugno 2020

Si accendono i motori per la ripartenza dal primo di luglio delle attività estive sia dei nidi comunali che del Centro Ricreativo Estivo.
“Dopo tante settimane di chiusura alle attività in presenza, torneranno ad animarsi le nostre scuole e i nostri asili – dice l’assessore alle Politiche Educative Susanna Salvadori – In entrambi i casi si tratta di attività estive, le uniche che possiamo realizzare e che saranno organizzate e svolte nel rispetto di norme e protocolli di sicurezza. Questo significa non solo piccoli gruppi ma anche entrate e uscite scaglionate. Per quanto riguarda i bambini da 3 a 6 anni le iscrizioni al CRE si sono chiuse. Per quanto riguarda l’estivo per il nido abbiamo voluto, nonostante i tempi stretti, concretizzare l’opportunità che le recente disposizioni nazionali e regionali hanno introdotto e da domani raccoglieremo le domande. L’intera situazione resta emergenziale ma fa piacere riattivare i nostri plessi se pur esclusivamente per attività estive”.

Centro Ricreativo Estivo 3-6. Al termine delle iscrizioni la graduatoria è pubblicata sul sito del Comune e c’è tempo fino al 26 giugno per dare conferma. 63 le domande accolte su 70 posti disponibili. Per la prima volta, per rispondere alle norme anticontagio, il CRE si svolge in entrambe le scuole d’infanzia comunali, nel dettaglio 33 bambini faranno attività a Mastro Ciliegia e 30 alla Tartaruga. Le attività si svolgeranno dal primo al 31 luglio, a piccoli gruppi e con un operatore ogni cinque bambini. Il progetto è curato dagli operatori di Pleiades e sulla scia del positivo riscontro degli scorsi anni, prende spunto dal film di animazione “Kiriku e la strega Karabà”. 19 sono le domande di trasporto scolastico per La Tartaruga.

Estivo 0-3. Le attività sono rivolte ai bambini e alle bambine che frequentavano gli asili comunali quando tutta l’attività è stata sospesa, per come indicato nell’Ordinanza della Regione 66, in regola con gli adempimenti vaccinali come previsto dalle normative nazionali. Anche in questo caso la realizzazione del servizio si lega ai protocolli di sicurezza ed alle normative nazionali e regionali anticontagio. Le attività si svolgeranno dal primo al 14 luglio in orario antimeridiano. Il numero dei bambini che potrà essere accolto sarà legato alle norme e ai protocolli di sicurezza. Il servizio sarà attivato esclusivamente in presenza di un numero minimo di iscrizioni pari al 50% della capienza permessa. L’attività è prevista per tutte e due le settimane e i richiedenti, come per il CRE, si impegnano a firmare il Patto di corresponsabilità previsto nell’ordinanza del Presidente della Regione Toscana 61. Da domani saranno accolte le domande.

“Si riparte con soddisfazione ed entusiasmo. Sarà bello rivedere le nostre scuole animate dai bambini – dice Salvadori – in attesa della ripresa a settembre delle attività educative e didattiche su cui ancora attendiamo informazioni e disposizioni”.

In comune

La città

Eventi e turismo

Torna su