data aggiornamento 18/05/2020

Dalla Pubblica Assistenza generi alimentari per l’Emporio della Solidarietà

14 maggio 2020

Un aiuto all’Emporio della Solidarietà da parte della Pubblica Assistenza di Poggibonsi che ha consegnato derrate alimentari e non solo al mini market di via Montenero che tante famiglie aiuta. Ieri all’Emporio sano state consegnate oltre 600 confezioni di biscotti, pomodoro, marmellata, tonno, zucchero, pannolini, bottiglie di olio. “Una lista di prodotti necessari che era stata precedentemente condivisa con Giovanni Lisi, presidente della onlus che gestisce l’Emporio – dice il presidente della Pubblica Assistenza Stefano Macciò - I nostri ringraziamenti più sinceri vanno alla fondazione Il Cuore si Scioglie e quindi alla sezione soci Coop di Poggibonsi perché se questo è stato possibile è stato per la loro donazione che ci ha consentito di acquistare prodotti utili ad aiutare tante persone”.

“Un gesto che è semplicemente l’ultimo in ordine tempo da parte della Pubblica che già nei giorni scorsi – dice il sindaco David Bussagli - aveva donato buoni spesa da destinare alle famiglie in difficoltà. Questa scelta per l’Emporio è preziosa anche perché, viste le norme stringenti di queste settimane, alcune delle tradizionali azioni di supporto come le raccolte alimentari sono venute meno”.
L'Emporio della Solidarietà è nato con lo scopo di assistere, attraverso la distribuzione gratuita di derrate alimentari, famiglie fragili sia dal punto di vista sociale che economico. All’Emporio partecipano le associazioni del volontariato sia con apporti diretti, sia attraverso l'opera di volontari delle associazioni che sono anche tra i soci fondatori. Attraverso l'Emporio vengono assistiti circa 150 nuclei familiari per un totale di circa 600 persone. L'attività è sostenuta dal Comune attraverso un contributo annuale, dalla FTSA con supporto e consulenza, dal Banco Alimentare, da donazioni private, dalle raccolte alimentari effettuate sempre con il supporto del volontariato.
“Un’attività preziosa che non si è mai fermata in questi mesi – dice il sindaco Bussagli – Di questo vanno ringraziati i volontari che hanno continuato a garantire il servizio, se pur in modalità nuove per via delle limitazioni. Grazie a tutti coloro che in queste settimane hanno voluto dare una mano per aiutare le persone in difficoltà, in questo e in altri modi dimostrando ancora una volta la natura inclusiva e solidale della nostra comunità”. “Grazie alla Pubblica – chiude il primo cittadino - per questo ulteriore aiuto e per il complesso di azioni ordinarie e straordinarie con cui quotidianamente opera a servizio di tutti noi”.

In comune

La città

Eventi e turismo

Torna su