se non visualizzi correttamente questa e-mail clicca qui
Poggibonsi Informa Comune di Poggibonsi
Newsletter N°229 dell'Amministrazione Comunale di Poggibonsi, 24/04/2019
Primo piano
Videosorveglianza, 33 nuove telecamere ‘accese’
Accese e funzionanti le nuove telecamere di sicurezza. Sono trentatre e sono a controllare nove area di ripresa: piazza XVIII luglio, Salceto (parcheggio e rotatoria), largo Campidoglio e via Vallepiatta, cimitero comunale, parco urbano e due aree a Staggia Senese (via della Pace e via Ticci, incrocio con via Romana). Questo ulteriore step segue l’implementazione avvenuta nel 2017 con telecamere quasi raddoppiate rispetto alle precedenti e nuove installazioni al Vallone, alla Fonte delle Fate, all’Accabì e al comando di Polizia Municipale. A seguire, grazie al partenariato con la Società Unicoop Firenze, sono arrivate quattordici nuove telecamere nell’area di Salceto e, con il progetto cofinanziato dalla Regione, l’implementazione diventata operativa in questi giorni che ha portato il numero di telecamere a 112.
News
Città in festa per San Lucchese
Domenica 28 aprile Poggibonsi sarà in festa per il Santo Patrono. Come sempre le celebrazioni per San Lucchese inizieranno già alla vigilia, il 27 aprile.
Come già l’anno passato, su volontà della comunità francescana, si svolgerà la processione con il corpo del santo portato sul carro storico della Misericordia trainato dai cavalli.
Il corpo del Santo sarà portato dalla basilica di San Lucchese al santuario di Romituzzo già alle 18 dei sabato e qui rimarrà esposto fino all’inizio della processione che avverrà alle 21,30 con itinerario via Senese, via Montenero, via Trento, largo Gramsci, via della Repubblica, e arrivo in Collegiata dove si svolgerà la Messa.
La processione sarà preceduta dai fuochi nell’area allestita presso il parco Baden Powel alla Magione. Il tutto con la regia e l’organizzazione della Misericordia e con la partecipazione della banda cittadina.
Nidi di Poggibonsi premiati per la qualità
Qualità degli spazi, organizzazione, progetto educativo, professionalità, territorio. Indicatori che hanno portato Poggibonsi ad essere premiata per la bontà dei servizi educativi. E’ quanto emerge da una indagine di rilevazione promossa dalla Regione Toscana per l’anno educativo 2017/2018 sulla qualità dei servizi 0-3. L’indagine ha interessato 780 nidi toscani e, tra questi, anche i sedici servizi di nidi di infanzia dei cinque Comuni dell'Altavaldelsa. Dai risultati emerge che la zona Altavaldelsa è quella che ha la valutazione più alta della provincia di Siena (tutti i servizi sono nella fascia tra buono e ottimo) e nell’ambito della zona i nidi comunali di Poggibonsi hanno raggiunto la valutazione più alta di tutti, ovvero ‘ottimo’ che significa ‘alta qualità connessa ad una gestione razionale’.
Poggibonsi ricorda la Liberazione
Giovedì 25 aprile ricorre il 74° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Come ogni anno l’amministrazione procederà con la cerimonia commemorativa organizzata insieme all’Anpi di Poggibonsi. Alle 11 raduno in piazza Cavour e partenza del corteo cittadino verso via della Repubblica, piazza Rosselli, piazza Berlinguer per arrivare in piazza Mazzini dove alle 11,30 sarà deposta la corona d’alloro al monumento alla Resistenza realizzato dall’artista Mastroianni e vi sarà l’intervento delle Istituzioni. L’iniziativa rientra nelle celebrazioni promosse a livello di area dai comuni della Valdelsa sulla base di un apposito protocollo (quest’anno è Monteriggioni capofila). Inoltre il Comune sarà presente alla cerimonia ufficiale a Siena che si svolgerà nel pomeriggio del 25 aprile.
Liberazione, un premio per le scuole di Poggibonsi
Primo premio della “sezione letteraria” per Jacopo Morelli, studente della 3B della scuola media Marmocchi dell'Istituto Comprensivo 1 di Poggibonsi, all’undicesima edizione del concorso “Come vedo il 25 aprile”, rivolto a studenti delle scuole superiori, delle terze classi delle medie e giovani Anpi e promosso dai Comuni di Poggibonsi, Castelfiorentino e San Gimignano. Jacopo Morelli si è aggiudicato il premio con la poesia “Apro la porta” nella quale lo studente di tredici anni interiorizza la morte dovuta ai bombardamenti di una guerra senza tempo dove l'anima va in frantumi come i vetri delle finestre in una abitazione piena soltanto di corpi senza vita. Oltre al primo premio di Jacopo Morelli, la 3B ha ottenuto riconoscimenti anche per i lavori di Simone Ciarlone e di Giulio Bartalini.
Biblioteca sempre più accessibile, aumentano le opportunità di lettura facilitata
Una biblioteca sempre più accessibile e una lettura sempre più inclusiva. Sono infatti pronti al prestito gli audiolibri legati dalla trasmissione radiofonica di Rai Radio 3 “Ad alta voce”. Si tratta di oltre 60 ore di registrazioni che sono state riorganizzate con cura raccogliendo le diverse puntate di ogni romanzo in un unico cd. Sette romanzi in sette cd che sarà possibile ascoltare accompagnati dalla voce di Toni Servillo, Anna Bonaiuto, Valentina Carnelutti, Massimo Popolizio, Iaia Forte e Pietro Baldini. Uno ulteriore sviluppo del progetto implementato negli anni e che ha visto, grazie a una serie di collaborazioni, l’arrivo e l’aumento di materiali per rendere la lettura più inclusiva. In particolare sono stati aperti tre appositi scaffali dedicati agli audiolibri, ai libri a grandi caratteri e ai libri ad alta leggibilità.
Poggibonsi per Cittareale, destinate le risorse raccolte
Destinate le risorse raccolte con la campagna “Poggibonsi uniti in gesti ProFondi” che serviranno a Cittareale per realizzare una struttura adibita a mercato locale utile a sostenere l’economia del territorio. “Poggibonsi uniti in gesti ProFondi” è stata promossa all’indomani del primo sisma che ha colpito il Centro Italia. Cittadini e associazioni si sono riuniti per pianificare il percorso da fare per aiutare le popolazioni colpite. Sono stati raccolti, con grande spirito di solidarietà e altruismo, 28.316,07 euro grazie a decine di iniziative promosse e altrettante le associazioni coinvolte, cittadini, privati e aziende che hanno in diverso modo dato una mano. Queste risorse saranno utilizzate per il progetto suddetto che risponde ad una necessità espressa dal sindaco di Cittareale.
Aperto il bando per il contributo affitti 2019
Aperto il bando per il Fondo Affitti 2019. Per presentare domanda per accedere al contributo di integrazione del canone di affitto per l’abitazione principale c’è tempo fino al 16 maggio. Per partecipare è necessario essere titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo, regolarmente registrato e adibito ad abitazione principale del richiedente che non deve essere titolare di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all’estero. Tra i requisiti c'è quello di essere residente, di avere un valore ISE non superiore a 28.684,36 euro ed un valore ISEE non superiore a 16.500 euro, e di non essere titolari di altri benefici pubblici sempre relativi all’abitazione, erogati dal Comune o da qualsiasi altro ente. Info sul sito.
Bando Tari 2019, possibile chiedere l’esenzione
C’è tempo fino al 15 maggio per presentare domanda per chiedere l’esenzione dal pagamento della Tari per il 2019. Per partecipare al bando è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti: valore Isee del nucleo familiare inferiore a 7.000 euro, essere in regola con la posizione Tari alla data di scadenza del bando e non avere procedimenti di sospensione anagrafici in corso. Al termine sarà formata una graduatoria. Le domande dovranno essere compilate sui moduli predisposti, disponibili presso l’Urp e sul sito del Comune, e dovranno essere corredate da tutta la necessaria e idonea documentazione. I richiedenti l’esenzione non dovranno pagare la Tari relativa all’anno 2019 fino a quando l’ufficio Tributi non avrà comunicato loro l’esito della istruttoria delle domande di esenzione. Info sul sito.
Educativo, due nuove pubblicazioni in vista
Due nuove pubblicazioni in arrivo. La prima è una "Carta della Continuità", non a caso intitolata "Bambini in Gioco" (per sottolineare come la dimensione ludica debba essere esistenziale, strategica, esperienziale e connotativa del curricolo 0-6 anni), ed è a cura del coordinamento pedagogico zonale. Una pubblicazione che si inserisce e qualifica ulteriormente il progetto pedagogico di educazione da zero a sei anni promosso a livello zonale. La seconda è "Contesti educativi 0-6. Percorsi riflessivi e strategie metodologiche" ed è realizzata dall'Università di Firenze. Rappresenta la conclusione del percorso formativo che si è realizzato nella zona Altavaldelsa negli ultimi tre anni, progettato e realizzato dall'Università degli Studi di Firenze con il coordinamento scientifico del professor Alessandro Mariani.
C’è tempo fino al 30 aprile per “Metti un libro sottobraccio” in biblioteca
C’è tempo fino al 30 aprile per partecipare alla nuova edizione di “Metti un libro sottobraccio”, iniziativa di promozione alla lettura che si svolge alla biblioteca comunale Gaetano Pieraccini. Iniziativa che viene riproposta per il terzo anno consecutivo per il periodo delle festività pasquali dopo il grande e crescente successo riscosso nelle precedenti edizioni (sia per la Pasqua che per il Natale). “Metti un libro sottobraccio” consiste in questo. Le persone che prenderanno libri e dvd in prestito in un determinato periodo di tempo (fino al 30 aprile), avranno la possibilità di partecipare all'estrazione di due abbonamenti al cinema presso il teatro Politeama messi a disposizione da Fondazione Elsa.
 
Eventi
“Una giornata nel IX secolo” all’Archeodromo
“La primavera è arrivata e, dopo un rigido inverno, al villaggio fervono le attività con tutti gli abitanti impegnati nei loro mestieri. Il dominus Razo, ormai in procinto di partire per la chiamata alle armi dell'imperatore Carlo, ha messo al lavoro tutti i suoi servi per soddisfare i propri bisogni e quelli della sua famiglia”. Si svolgerà giovedì 25 aprile all’Archeodromo (a partire dalle 14,30) l’evento “Una giornata nel IX secolo. Il fabbro, la tintrice, il fornaio, il falegname, il cordaio e molti altri sveleranno i segreti delle loro arti e faranno visitare il villaggio in un viaggio indietro nel tempo di oltre 1200 anni. Verranno effettuate due visite guidate, alle 16 e alle 17.30. L'ingresso è libero. Parteciperanno all’iniziativa: Archeotipo e associazione Culturale Started. Info: info@parco-poggibonsi.it - tel. 392 9279400
Medioevo e giochi di affrontamento, se ne parla con Duccio Balestracci
Terzo appuntamento per il ciclo di conferenze promosso dalla Società Storica della Valdelsa. Proseguendo il progetto “Di medioevo in medioevo”, in corso dal 2018 e incentrato su forme ed espressioni del medioevo storico e del ‘medioevo reinventato’, la Società Storica della Valdelsa promuove una nuova conferenza a Poggibonsi. L’appuntamento è sabato 27 aprile nell’auditorium dell’Accabì, a partire dalle 17, con l’intervento di Duccio Balestracci dedicato ai giochi di affrontamento. Il titolo della conferenza è infatti “Facciamoci del male! I giochi di affrontamento fra medioevo e età moderna”. Il percorso degli approfondimenti storici a Poggibonsi continuerà e si concluderà domenica 19 maggio nella biblioteca del convento di San Lucchese.
Seconda edizione per la passeggiata del primo maggio
Seconda edizione per la passeggiata del primo maggio. In occasione della festa del lavoro la CGIL Siena promuove anche per quest’anno (nel 2018 la prima edizione) l'iniziativa “Passeggiata del 1° Maggio” che si svolgerà il primo maggio a partire dalle 15 lungo il percorso della ex ferrovia Poggibonsi-Colle. Il ritrovo (e la partenza) sarà presso gli impianti sportivi della Virtus a Poggibonsi e presso la Fabbrichina di Colle con ritrovo e merenda nei pressi del ponte dell'Armi. In programma l’esibizione musicale della street band Bandidas. La passeggiata, che si svolge con il patrocinio anche del Comune di Poggibonsi, rientra nel complesso delle iniziative di CGIL CISL UIL in provincia di Siena per il primo maggio dedicato a “Lavoro, diritti, stato sociale. La nostra Europa”.
“Guida all’ascolto attivo” con Francesco Oliveto
Francesco Oliveto, compositore e docente di musica, terrà venerdì 3 maggio alle 18 presso l’Accabì una “Guida all’ascolto attivo” in vista del concerto del prossimo 6 maggio al Politeama che vedrà come protagonista Mario Brunello, sia in veste di solista che di direttore dell’Orchestra della Toscana. Francesco Oliveto insegna composizione per immagini, armonia, storia della musica e informatica applicata alla musica presso scuole di musica, licei musicali e università. Le sue composizioni sono eseguite all’interno di prestigiose rassegne di musica contemporanea sia in Italia che all’estero. Ha composto numerose musiche per film, documentari, dvd didattici, spot pubblicitari e spettacoli teatrali. L’iniziativa è promossa dalla Scuola pubblica di musica con La Scintilla e Fondazione Elsa. Ingresso libero.
Al Politeama nuovo appuntamento con l’ORT
Lunedì 6 maggio torna l’Orchestra della Toscana sul palco del Politeama per un nuovo appuntamento della stagione concertistica. L’Orchestra sarà diretta da Mario Brunello, violoncellista che non si è mai accontentato di una carriera che corre lungo i soliti binari del concertismo internazionale. Non ama le strade battute, si annoia a ripetere liturgie a cui il pubblico si è ormai assuefatto. Dall’Orchestra della Toscana, di cui è amico da tanti anni, torna con un programma in cui non si risparmia, tutto incentrato sulla Russia ottocentesca. La musica di Mozart, idealizzata come luogo di eden, si riflette in quella di Cajkovskij (attraverso il cimento temibile delle variazioni su un tema rococò), e questa a sua volta si rifrange nelle composizioni dei suoi contemporanei Anton Stepanovic Arenskij e Anton Rubinstein.
 
Comune di Poggibonsi - Piazza Cavour, 2 - 53036 Poggibonsi (Siena)
Tel. +39.0577.9861 - Fax +39.0577.986229 - P.I./C.F. 00097460521
email: info@comune.poggibonsi.si.it - comune.poggibonsi@postacert.toscana.it
www.comune.poggibonsi.si.it
La newsletter a cui sei iscritto: Newsletter dell'Amministrazione Comunale di Poggibonsi
Per informazioni: newsletter@comune.poggibonsi.si.it
Per non ricevere più questa newsletter clicca qui