data aggiornamento 18/01/2023

Asili Nido

Delibera di Giunta Comunale n.288/2023 - (Tasso di copertura dei servizi a domanda e tariffe relative)

Fasce Indicatore ISEE in euro Tariffe mensili comprese tra Quota pasto al giorno
1 Fino a 6.000,00 € 90,00 € 2,15
2 da 6.001,00 a 8.000,00 € 130,00 - € 200,00 € 2,50
3 da 8.001,00 a 12.000,00 € 200,00 - € 290,00 € 2,70
4 da 12.001,00 a 18.000,00 € 290,00 - € 390,00 € 2,95
5 da 18.001,00 a 24.000,00 € 390,00 - € 450,00 € 3,20
6 da 24.001,00 a 32.000,00 € 450,00 - € 470,00 € 3,50
7 Oltre  32.000,00 € 470,00 € 4,00

Riduzione del 15% sulle quote mensili per coloro che usufruiscono dell'orario ridotto.

In caso di assenze documentate da certificato medico o per gravi motivi familiari, comunque non inferiori a 30 giorni consecutivi, è applicabile una riduzione del 50% della quota fissa mensile su una sola mensilità.

Il ritiro volontario del bambino dal nido entro il 30 aprile, decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di ricevimento della comunicazione, che deve essere effettuata per scritto, e da tale data la quota fissa mensile non è più dovuta.

Il ritiro volontario del bambino dal nido successivo al 30 aprile, decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di ricevimento della comunicazione, che deve essere effettuata per scritto, e, in tale caso, è dovuto il pagamento della quota mensile ridotta del 50% dalla data del ritiro fino alla fine del servizio stabilito con il calendario educativo.

Riduzione del 50% sulle quote fisse mensili di settembre, qualora il servizio non superi i 20 giorni di calendario e riduzione del 75% per gli inserimenti che inizieranno l' ultima settimana del mese.

Riduzione del 50% sulle quote fisse mensili del mese di luglio, qualora il servizio non superi i 20 giorni di calendario.

Riduzione 30% sulle quote fisse mensili per i nuclei familiari con più di un figlio che usufruisce del servizio.

Riduzione del 15% sulle quote fisse mensili per coloro che usufruiscono dell'orario ridotto.
Esenzione totale per casi di disagio socio-economico riconosciuti dai servizi sociali.

L'atto deliberativo che approva la graduatoria degli ammessi dovrà contenere tutti gli elementi che concorrono all' assegnazione del punteggio nonché l' indicatore della situazione economica equivalente.

Gli utenti che presentano la dichiarazione sostitutiva unica (D.S.U.) saranno invece collocati nella fascia corrispondente all'indicatore ISEE.

Gli utenti che non presentano la dichiarazione sostitutiva unica (D.S.U.), come previsto dal DPCM 159/2013 e successive modificazioni e integrazioni, saranno collocati nell' ultima fascia corrispondente all' indicatore ISEE superiore a 32.000,00 euro.

Gli utenti che presentano la dichiarazione sostitutiva unica (D.S.U.) nel corso dell'anno avranno diritto al beneficio a decorrere dal mese successivo alla data di presentazione.

Gli utenti che presentano la dichiarazione sostitutiva unica (D.S.U.) saranno collocati nella fascia corrispondente all'indicatore ISEE e all'interno di ogni singola fascia la tariffa di riferimento (con esclusione della prima e settima fascia) sarà determinata in rapporto direttamente proporzionale all'ammontare dell'ISEE. Nella prima e settima fascia la tariffa di riferimento è costante.

Le fasce ISEE come sopra determinate non trovano applicazione per gli utenti privati delle strutture educative accreditate.

 

 

In comune

La città

Eventi e turismo

Torna su