data aggiornamento 21/05/2014

Dalla sanità all’impresa, “Valdelsa terra di eccellenze”

Comunicato del 09/04/2014
“Dalla sanità all’impresa, la Valdelsa è una terra di eccellenze, di servizi, di innovazione, capace di svolgere un ruolo centrale nel più ampio contesto regionale”. E’ questo il soddisfatto commento dei Comuni di San Gimignano, Poggibonsi e Colle di Val d’Elsa che ieri, 8 aprile, hanno ospitato la visita del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

Ospedale di Campostaggia. Un momento centrale del tour è stato la visita e l’incontro con gli operatori dell’ospedale di Campostaggia con cui il Presidente ha parlato in maniera chiara definendo infondate le voci di chiusura e sottolineando gli elementi di qualità che fanno dell’ospedale valdelsano una realtà moderna e qualificata. Rossi ha parlato di anni difficili per la sanità. “Un contesto che conosciamo tutti - dicono i tre Comuni all’unisono – e su cui la nostra attenzione, come espressione del territorio, è sempre stata altissima. Quanto ribadito da Rossi è importante: la rete ospedaliera voluta della Regione è quella attuale, e Campostaggia ne fa pienamente parte, forte anche del percorso di riorganizzazione intrapreso che è finalizzato a migliorarne qualità ed efficienza”.
Il protocollo d’intesa. Proprio nel contesto della visita della Regione, è stato firmato dal Direttore Generale della Usl7 Niccolò Pestelli e dal Sindaco di Poggibonsi il protocollo d’intesa per la riorganizzazione ospedaliera di Campostaggia, in linea con gli obiettivi della delibera regionale del 2012. “Linee programmatiche – spiegano i Comuni – frutto di un percorso condiviso finalizzato a migliorare l’efficienza di funzionamento di Campostaggia nel segno della qualità, dell’appropriatezza di utilizzo e della sostenibilità di tutta la rete ospedaliera territoriale. Un percorso di miglioramento della qualità di cura e assistenza che l’ospedale valdelsano porta avanti fin dalla sua apertura, anche in questo dimostrando competenza, sensibilità e spinta all’innovazione. Ci sono altre azioni da mettere in campo, dal potenziamento dei percorsi assistenziali della tipologia ‘day surgery’, alla creazione di un percorso semplificato nel passaggio ospedale-territorio, all’integrazione delle competenze, alla revisione di posti letto in alcuni settori per un loro più efficiente utilizzo”. Fanno parte delle linee programmatiche, ad esempio, l’implementazione del progetto per l’area critica, il proseguimento della riorganizzazione del pronto soccorso, la valorizzazione delle aree di eccellenza dell’attività chirurgica e del punto nascite, sviluppi organizzativi e personale.
Le altre tappe di ieri. Il viaggio si era aperto a San Gimignano dove il Sindaco ha accompagnato Rossi in visita al Punto di primo soccorso aperto dall'ottobre scorso presso la sede della Misericordia, e poi in un sopralluogo al convento ed ex carcere di San Domenico. La visita del Governatore ha fatto poi tappa a Palazzo Comunale per l’illustrazione del progetto di recupero del presidio socio sanitario di Santa Fina e, infine, per un incontro con gi operatori che operano nei settori di commercio e turismo. A Poggibonsi, il Sindaco ha accompagnato Rossi in visita alla Vitap costruzioni meccaniche, azienda nata per l’iniziativa di Franco Viciani e Pietro Tanzini che ha da poco compiuto 60 anni di attività. Azienda in crescita, che esporta in 82 paesi, e forte di un centro di ricerca scientifica realizzato all’interno dello stabilimento, e che ha colpito particolarmente il presidente.
La visita valdelsana di Enrico Rossi si è chiusa a Colle di Val d’Elsa, dove il presidente della Regione Toscana, accompagnato dall’assessore alle attività produttive del Comune colligiano, Filomena De Marco ha visitato la Rcr Cristalleria Italiana, una delle realtà produttive e occupazionali più importanti della Valdelsa e della provincia di Siena, e l’Its, Istituto Tecnico Superiore “Energia e Ambiente”, realtà di eccellenza nell’alta formazione post diploma che guarda alla green economy e a una crescente integrazione fra mondo della scuola e mondo dell’impresa. Qui il presidente Rossi ha incontrato alcuni dei primi diplomati dell’Istituto, “congedati” lo scorso dicembre, il presidente dell’Its, Luciano Carapelli e i rappresentanti del Crea, Centro di ricerca energia e ambiente che condivide la sede del Palazzone con l’Its, presentandosi come due strutture a servizio del territorio per farlo crescere sviluppando le sue potenzialità in un’ottica di sostenibilità economica e ambientale.

In comune

La città

Eventi e turismo

Torna su