Comune di Poggibonsi

data aggiornamento 21/05/2014

Oltre 2000 visitatori per la retrospettiva dedicata a Silvano Bozzolini

Comunicato del 07/04/2014
Oltre 2000 visitatori in meno di un mese. Riscuote alto gradimento e tanta curiosità la retrospettiva che la Città di Poggibonsi dedica al suo concittadino Silvano Bozzolini, pittore e maestro dell’astrattismo europeo. Grande entusiasmo e partecipazione anche da parte dei più giovani. Sono decine e decine gli studenti delle scuole della città che hanno preso parte numerosi ai laboratori didattici e alle visite guidate programmate durante la durata della mostra allestita nei nuovi spazi espositivi del Centro culturale Accabì-Hospitalburresi.
“Un bell'esordio non soltanto per la mostra di Bozzolini, ma anche per i nuovi spazi dell'Accabì che è destinato – spiega Susanna Salvadori, assessore alla Cultura del Comune di Poggibonsi – a diventare il fulcro delle politiche culturali del nostro territorio. Questa mostra è uno degli eventi più importanti e interessanti che ci sono stati in questi anni, come dimostrano i numeri e l'alto gradimento manifestato dai cittadini, dagli appassionati e dagli esperti che l'hanno visitata. Invitiamo tutti ad approfittare di questi ultimi giorni per conoscere meglio un grande artista poggibonsese".
Questi sono gli ultimi giorni utili per visitare l’esposizione “Silvano Bozzolini, pitture 1946 – 1992”. La mostra, infatti, resterà aperta ad ingresso gratuito fino al 13 aprile (dalle ore 17,00 alle 20,00 nei giorni di mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica). Esposta una selezione di sessantasei opere pittoriche di grande impatto, riconducibili al periodo astratto dell’artista e provenienti dalla collezione del Comune, da Gallerie d’Arte italiane ed europee, dall’Archivio Pieraccini-Bozzolini e da prestigiose collezioni private di Poggibonsi, Firenze, Roma, Milano, Genova, Bergamo e Parigi. Si tratta di dipinti - olii su tela e su tavola – che oltre ad offrirci uno spaccato significato della produzione artistica di Silvano Bozzolini, del periodo Fiorentino con la fondazione della rivista “Posizioni” e le esperienze con il gruppo Arte d’Oggi” e di quelle parigine – ci restituiscono tra le righe anche l’uomo, autodidatta della pittura a diciannove anni, appassionato di viaggi in bicicletta che lo hanno portato prima in Svizzera e in Austria e poi anche in Jugoslavia e Bulgaria, operaio in un magazzino di tessuti a Milano alla conquista della propria indipendenza,diplomato in pittura con Felice Carena all’Accademia di Belle Arti di Firenze, soldato nei Balcani e poi clandestino che non ha aderito all’esercito della repubblica di Salò, marito dell’artista Marta Pieraccini e padre di Andrea a Luca, innamorato di Parigi e dell’isola d’Elba, luoghi del cuore insieme a Poggibonsi dove soggiorna per lunghi periodi, coltivando rapporti di amicizia forti con operai, intellettuali e artisti e dove muore nel febbraio del 1998.
La mostra a cura di Beatrice Buscaroli e Luca Bozzolini, è promossa da Comune di Poggibonsi e Fondazione Elsa, con la collaborazione e il contributo di Vernice Progetti Culturali, nell’ambito delle iniziative culturali di Siena 2019 Capitale Europea della Cultura- città candidata. Il catalogo “Silvano Bozzolini” a cura di Beatrice Buscaroli e Laura Donati è edito da Carlo Cambi Editori. La mostra è aperta tutti i giorni dalle ore 17,00 alle 20,00 nei giorni di mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica. Ingresso gratuito

Informazioni:
Ufficio Cultura Tel. 0577/986335 - Fondazione Elsa Tel. 0577/985697
U.R.P. Comune di Poggibonsi Tel. 0577 986203
www.comune.poggibonsi.si.it - www.politeama.info

In comune

La città

Eventi e turismo