data aggiornamento 12/04/2018

San Lucchese, fuochi nell’area di via Galvani e prove ‘tecniche’ per la processione

Comunicato del 10 aprile 2018

Inizia la fase operativa per celebrare la vigilia di San Lucchese con tutte le novità messe in programma in risposta alla sollecitazione proprio della comunità francescana. “Ci siamo nuovamente incontrati insieme alle associazioni – dice il Sindaco David Bussagli - Altri elementi sono stati definiti, in particolare sui fuochi della vigilia che idealmente daranno il via alla processione del nostro Santo che attraverserà la città sul carro storico trainato dai cavalli”.

Il comitato per i fuochi. I fuochi saranno allestiti lungo il torrente Staggia nell’area fra il ponte di Cimamori e la rotonda in via Galvani e non più, dunque, nell’area della Magione come negli ultimi anni. “Vi sono stati appositi sopralluoghi per individuare un’area che consentisse di accendere i fuochi senza rischi per persone o cose – dice il Sindaco - e di rinnovare la vigilia tenendo insieme tradizione, sicurezza e partecipazione della comunità”. A gestire il tutto sarà un comitato guidato dalla Misericordia di Poggibonsi e con il supporto di tante altre associazioni cittadine. I Rioni di Poggibonsi saranno presenti e daranno il loro contributo alla sorveglianza dei fuochi, gli Amici di Poggibonsi faranno il lavoro consueto e centrale con le scuole. Sono infatti in partenza oltre mille lettere che saranno consegnate agli studenti e alle studentesse delle scuole medie ed elementari per sollecitare la loro partecipazione. I fuochi allestiti nell’area di via Galvani saranno benedetti e quindi accesi. Con la loro accensione inizierà la processione.

La processione. San Lucchese sarà portato in processione con il carro storico della Confraternita della Misericordia di Poggibonsi trainato dai cavalli. Il percorso inizierà dalla Chiesa dello Spirito Santo e terminerà alla Chiesa di San Lorenzo passando da via Meucci, via Galvani, viale Marconi, largo Bellucci, via Redipuglia, via Vallepiatta, via Montenero, via Riesci, Piazza Savonarola. Alla base di questa novità c’è la volontà della comunità francescana di avvicinare ancor di più San Lucchese alla città e alla comunità.

Fra i prossimi appuntamenti ci saranno ulteriori sopralluoghi per delimitare l’area dove posizionare picchetti e accatastare la legna e le prove ‘tecniche’ per la processione che si svolgeranno domenica prossima. “Grazie a tutte le associazioni che partecipano a questo percorso sollecitato proprio dalla comunità francescana – dice il Sindaco - E’ la nostra festa, appartiene a tutti noi ed è bello creare ulteriori elementi di coinvolgimento per celebrare il Santo Patrono della nostra città. Invitiamo tutti alla partecipazione a questa ‘prima’ affinché abbia il riscontro atteso e possa tornare il prossimo anno ancora più bella e più sentita”.

In comune

La città

Eventi e turismo

Torna su