Comune di Poggibonsi

data aggiornamento 03/10/2017

Pubblica illuminazione, restyling in vista

Comunicato del 20 settembre 2017

Manutenzione e sostituzione in vista per centraline elettriche e pali della pubblica illuminazione. “Portiamo avanti un percorso di miglioramento organico e strutturato che passa da progetti di efficientamento e da interventi manutentivi mirati e puntuali – dice il vicesindaco e assessore a Lavori Pubblici e Manutenzioni Silvano Becattelli - Recentemente abbiamo lavorato sulle aree oggetto di riqualificazione installando circa centro nuovi lampioni ‘smart’ in via Redipuglia e in viale Marconi dove è stato realizzato un nuovo impianto. Altra operazione ha interessato il parcheggio del Vallone dove abbiamo sostituito i corpi illuminanti con lampade a led, oltre settanta. Nelle prossime settimane andremo invece a sostituire centraline e pali della pubblica illuminazione”.
Il tutto sulla base di quanto emerso nello studio preliminare per individuare le azioni necessarie al miglioramento dell’efficienza degli impianti di pubblica illuminazione presenti nel territorio. Con i dati emersi è stato messo a punto un progetto per rispondere ad alcune necessità. In particolare saranno sostituite undici centraline, due linee elettriche, poco meno di ottanta pali della pubblica illuminazione risultati ormai obsoleti. Il progetto è stato suddiviso in tre stralci funzionali, in base alla priorità degli interventi e al costo complessivo di ogni stralcio. Il primo, con investimento di oltre 60mila euro, è già finanziato e sarà a breve oggetto di gara. Porterà alla sostituzione delle undici centraline (s.v. di San Pietro a Padule, via di Mocarello, via Prato, via Abetone, via Montenero, via Andreuccetti, via Volturno, via Firenze, via delle Rose, Bellavista, Salceto) con ricadute importanti in termini di funzionalità, alla sostituzione dei pali dei lampioni (quelli che ne hanno necessità) al Bernino e in largo Kennedy, e alla realizzazione di una nuova linea elettrica, con cavi interrati, sempre al Bernino.

“Gradualmente proseguiremo con gli altri stralci – dice Becattelli – che ci porteranno a sostituire altri pali su tutto il territorio. Si tratta di un’operazione parallela a quella che portiamo avanti proseguendo un percorso avviato negli anni con l’inserimento di lampade a led a basso consumo energetico”. Alla base c’è la mappatura dei diversi punti luce presenti, una raccolta dati che descrive lo stato dell’arte di tutta la pubblica illuminazione, utile e necessaria per lavorare in maniera organica e strutturata sull’efficientamento della pubblica illuminazione.

In comune

La città

Eventi e turismo