Comune di Poggibonsi

data aggiornamento 18/10/2016

Rifiuti

IL CONSUMO INTELLIGENTE

Il Comune di Poggibonsi, con il contributo della Regione Toscana, ha realizzato un opuscolo informativo sulla riduzione dei rifiuti, argomento di estremo interesse sia da un punto di vista di cultura civica che da quello del sempre crescente costo dello smaltimento.

Si tratta di una riflessione sulle nostre abitudini quotidiane alla luce di alcuni suggerimenti che ci consentono di produrre meno rifiuti, di ridurre l'impatto sull'ambiente, di risparmiare energie e soldi per lo smaltimento.

L'opuscolo contiene anche una parte dedicata al consumo intelligente, ossia ad un utilizzo degli oggetti senza spreco, prevedendo consigli utili su come riutilizzare qualcosa che apparentemente non ci serve o di cui vogliamo disfarci o su come cambiare abitudini consolidate che hanno però un costo notevole in termini di produzione di rifiuti.

 

PRODUCIAMO TROPPI RIFIUTI

Un spiaggia incontaminata, un mare pulito, un bosco rigoglioso, ma anche i nostri giardini, gli spazi urbani in cui viviamo tutti i giorni, vorremmo sempre tutto in ordine e pulito. Purtroppo Il progresso economico disordinato e la crescita della popolazione hanno creato montagne di rifiuti, l'impoverimento delle risorse naturali e l'inquinamento di aria, acqua e suolo.

IL PROBLEMA COSTI
All'aumento dei rifiuti prodotti si aggiungono i problemi e i costi crescenti dello smaltimento dei rifiuti e a un crescente impatto sull'ambiente.

L'UNICA RISPOSTA ...
è una rapida "inversione di marcia", che garantisca uno sviluppo rispettoso dell'ambiente e dei bisogni delle generazioni future. Non possiamo più disfarci del contenuto della pattumiera senza domandarci quale futuro stiamo effettivamente gettando via...

IMBALLAGGI
Lattine, scatolette, polistirolo e bottiglie di plastica hanno invaso le nostre pattumiere

Se guardiamo nel sacchetto del pattume salta agli occhi il peso rilevante degli imballaggi: plastica, vetro, carta e cartoni! Nell'ultimo ventennio si è verificata una vera e propria invasione della plastica e dei prodotti "usa e getta", come risultato della rapida richiesta di cibi precotti, surgelati, veloci da cucinare, in porzioni singole.

STRATO SU STRATO
I contenitori servono a proteggere i prodotti, ma a volte sono progettati per diventare subito rifiuti: è il caso dell' imballaggio costituito da numerosi strati di diversi materiali che hanno come unico scopo quello di rendere più visibile ed appetibile il prodotto al consumatore.

PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE
La raccolta differenziata è importantissima, MA DA SOLA NON E' SUFFICIENTE

La raccolta differenziata e il riutilizzo, riciclaggio e recupero di materie prime ed energia sono diventati il percorso prioritario per lo smaltimento del rifiuti. In questi anni la raccolta differenziata di Poggibonsi è aumentata in modo significativo (nel 1996 appena il 7% oggi oltre il 40%), ma i rifiuti nel nostro comune continuano a crescere del 3-4% ogni anno, in linea con quanto accade in Italia e negli altri paesi dell'Unione Europea.
La vera soluzione è contenere la produzione dei rifiuti alla fonte, ovvero produrne meno.

MENO IMBALLAGGI=MENO RIFIUTI

Più del 30% dei rifiuti urbani è costituito da imballaggi e contenitori

Per ridurre i rifiuti, bisogna partire proprio dagli imballaggi.

LA DIETA DELL'IMBALLAGGIO IN SOVRAPPESO
Il sistema industriale dovrà eliminare gli imballaggi inutili e realizzare confezioni più ecologiche e leggere, che utilizzino la minor quantità possibile di materiale, impieghino materiali riciclati e siano a loro volta riciclabili.

IMBALLAGGI SEMPLICI E FACILI DA DIFFERENZIARE
Il contenitore deve essere progettato per facilitare la raccolta differenziata: la confezione deve essere comprimibile, per occupare meno spazio nel cassonetto; i diversi materiali di cui è fatto il contenitore devono essere facilmente separabili. La raccolta differenziata è ancora più semplice se l'imballaggio è costituito da un solo tipo di materiale (solo cartone, solo plastica, ecc.).

IL CONSUMO CRITICO

Cosa significa?

Scegliere i prodotti non solo in base al prezzo e alla qualità, ma anche al loro impatto ambientale. Per comperare e consumare in modo consapevole occorre informarsi e leggere le etichette, capire quali sono i prodotti e gli imballaggi più ecologici e riciclabili, senza lasciarsi guidare esclusivamente dalla pubblicità e dalla moda.

COME CONSUMATORE SONO POTENTE: POSSO SCEGLIERE!

Ogni cittadino attento al contenitore oltre che al contenuto può dare un grosso aiuto. Scegliendo prodotti con il minor imballaggio possibile, realizzati con materiale riciclato e riciclabile, si stimolano le imprese a produrre merci e imballaggi più rispettosi dell'ambiente.

Fare la spesa in modo consapevole è un piccolo grande contributo quotidiano per il rispetto delle generazioni future

LA LEGGE DELLA DOMANDA E DELL'OFFERTA
Scegli il prodotto e premia la ditta più ecologica
Le nostre scelte al momento dell'acquisto sono potenti strumenti di orientamento verso una produzione rispettosa dell'ambiente: facendo la spesa noi agiamo "dal basso" per premiare direttamente alcune ditte e punirne altre, facendo scendere o salire i loro profitti.

PIU' CONSAPEVOLEZZA
I doveri che abbiamo nei confronti delle generazioni future e delle popolazioni più povere impongono una maggior consapevolezza nei nostri acquisti. Fare la spesa non è più una questione privata! Pensate anche al mondo del biologico e al caffè e al tè del Commercio equo e solidale: oggi quasi tutti i supermercati hanno uno spazio dedicato a questi prodotti, in risposta alla crescente domanda da parte dei consumatori.

 

ALCUNI DATI SUI RIFIUTI NELLA CITTA'

La raccolta differenziata è in crescita ma i rifiuti non diminuiscono
Nel Comune di Poggibonsi i rifiuti sono passati dalle 13.150 tonnellate del 1999 alle 15.140 tonnellate, del 2002 con un incremento del 15% in soli quattro anni. Questo costa anche un 15% in più, un aumento maggiore dell'inflazione. Prevenire la produzione dei rifiuti invece non costa nulla.

Occorre dare uno stop all'aumento!

COSA E' NECESSARIO FARE?
Per ridurre la quantità di rifiuti e imballaggi si può agire "dal basso", decidendo di acquistare e consumare in modo critico. Insieme riusciremo ad orientare le scelte produttive delle imprese verso uno sviluppo responsabile, sostenibile e con minori imballaggi destinati a diventare rifiuti..

SCEGLIERE IMBALLAGGI LEGGERI. NO AL GIA' CONFEZIONATO
Potete comperare frutta e verdura fresca "a peso" oppure scegliere le confezioni già pronte in vassoietti di polistirolo coperti da film plastico. Ma cosa succede a questo vassoio non appena arriviamo a casa? E perché adeguarsi alle quantità contenute in questa confezione?

RIDURRE GLI SPRECHI
Acquistate solo ciò di cui avete veramente bisogno e scegliete, quando è possibile, il contenitore più ecologico, ovvero quello che utilizza meno materiale. Preferite frutta e verdura locale e di stagione. Costa meno produrla e trasportarla.

AL BANCO E' MEGLIO. NON COMPRIAMO PLASTICA
Sono disponibili formaggi e salumi in confezioni sigillate o monoporzione. Sono confezioni sicure e comode, che però fanno crescere la quantità di plastica nella nostra pattumiera.

AFFIDIAMOCI AL NEGOZIANTE
Chiediamogli di prepararci sul momento affettati e formaggi dal banco, possiamo evitare l'imballo sottovuoto e scegliere le quantità desiderate.

NOVITA' PER I DETERGENTI. QUANTA PLASTICA VIENE USATA PER I FLACONI?
Potete trovare flaconi costituiti da plastica riciclata unita a quella vergine. Queste confezioni consentono un importante risparmio di materia prima! Nei detergenti per pavimenti, bagni e anticalcare la percentuale di plastica riciclata arriva anche al 70- 100%.

LE CONFEZIONI RISPARMIO
Queste confezioni per i detersivi, sono più convenienti sia per noi che per l'ambiente.

ACQUISTARE IN MODO CONSAPEVOLE...
significa anche scegliere prodotti che non inquinano o inquinano il meno possibile. Nel caso dei detersivi, verificate la biodegradabilità indicata sull'etichetta e rispettate le dosi consigliate. Evitate l'eccesso di prodotto, consentirà di produrre meno rifiuti. Con le confezioni famiglia produci, in proporzione, meno rifiuto.

NON GETTARE IL FLACONE VUOTO!
Nei prodotti per lavatrice è oggi disponibile la ricarica (refill), un sistema che permette di vendere prodotti molto concentrati, da diluire a casa nel contenitore di plastica che avete acquistato la prima volta

LA RICARICA PERMETTE...
di ridurre i rifiuti da imballaggio: anzichè comprare per 10 volte la stessa confezione di detersivo, acquistate una sola confezione e 9 piccole ricariche.

RIFIUTA IL SUPERFLUO! PERCHE' LA CONFEZIONE DI CARTONE PER IL DENTIFRICIO?
Spesso gli imballaggi sono doppi, anche se il secondo imballaggio non è essenziale. Cercate di evitare questo tipo di confezioni.

LA RICARICA E' DISPONIBILE ANCHE PER...
shampoo e bagnoschiuma: si acquista solo una volta il flacone in plastica, poi lo si riempie con le ricariche che utilizzano anche il 70% di plastica in meno rispetto al flacone.

I VANTAGGI DELLA RICARICA
Richiede un imballaggio ridotto, solitamente in plastica leggera, che pesa meno e si trasporta meglio.

DOV'E' IL DOLCE? MEGLIO LA SOSTANZA CHE L'APPARENZA
Spesso in confezioni di cartone per pasta, caramelle e dolci si inserisce una pellicola di plastica per rendere visibile il contenuto. Meglio confezioni costituite da un solo materiale, perché sarà piú facile fare la raccolta differenziata.

ECCO LA CIOCCOLATA E LA MARMELLATA DA SPALMARE
Anziché acquistare le vaschette "usa e getta", scegliete le confezioni in vetro. Finito il dolce, potrete riutilizzare il contenitore come vasetto o bicchiere.

VUOTO A RENDERE: SANA ABITUDINE
Per le bibite preferite le confezioni "formato famiglia", che fanno risparmiare imballaggi e soldi.

ALLUMINIO CHE COSTO!
È più oneroso, sia in termini economici che ambientali, impiegare alluminio per imballaggi usa e getta. Per le bibite scegliete il vetro, ancora meglio se si tratta di bottiglie a rendere con cauzione

IL CARTONE PER BEVANDE
Sono disponibili anche comodi contenitori chiamati cartoni per bevande. Questo tipo di imballaggio è un poliaccoppiato, infatti la confezione é costituita da diversi materiali. Nel nostro comune, anche se il materiale può essere riciclato, non esiste la raccolta. Preferisci materiali il vetro o la plastica che può essere facilmente conferita alla raccolta differenziata.

EVITATE LE MINI CONFEZIONI MULTIPLE
Queste confezioni per succhi di frutta, tè freddo (ma anche tonno, passate di pomodoro, ecc.) sono pratiche, ma hanno più imballaggio.

E PER FARE LA SPESA?
Riutilizzate le borse di plastica quando andate al supermercato o per la raccolta dei rifiuti. Ancora meglio: portate sempre da casa le borse di cotone, tela o juta per fare la spesa.

GLI ELETTRODOMESTICI
Fate attenzione al momento dell'acquisto.
Guardate le etichette energetiche di frigoriferi e lavatrici per informarvi sul consumo del modello da voi scelto.

PREFERITE BENI RESISTENTI
I prodotti che consumano meno a volte costano di più ma il maggior costo iniziale sarà recuperato nel tempo con l'utilizzo dell'elettrodomestico.

QUALE PRODOTTO SCEGLIERE?
Scegliete prodotti che possano essere alimentati sia a rete che a pile. Quando comprate le pile, preferite quelle ricaricabili, per togliere dai rifiuti tante pile "usa e getta" con mercurio.

COMPUTER E STAMPANTE: PENSATE AI RIFIUTI
Per evitare inutili imballaggi e rifiuti, scegliete cartucce del toner ricaricabili, carta da stampante riciclata, ecologica,ecc.

 

ECCO IL MATER-BI

TRA POCO E' IL COMPLEANNO DI ALICE
Ecco tovaglie e tovaglioli di carta, posate, piatti e bicchieri di plastica per la festa. Tutti questi oggetti sono comodi, ma sono "usa e getta". Diventano rifiuti in pochi minuti, non appena abbiamo mangiato la fetta della torta di compleanno! Usa sempre, quando possibile, le normali stoviglie lavabili oppure...

LO SAPEVATE CHE...
Piatti, posate, bicchieri e cannucce sono oggi realizzati anche in mater-bi (amido di mais), una materia prima completamente biodegradabile! Se non sono disponibili richiedilo, contribuirai a creare un mercato. Gli oggetti in mater-bi possono essere gettati nel cassonetto dell'organico. Contribuiscono a fare compost.

CHE COS'E' IL MATER-BI?

Un materiale biodegradabile che non diventa rifiuto
Questa nuova materia prima è ottenuta con risorse naturali, principalmente amido di mais, frumento e patate.

I VANTAGGI DEL MATER-BI

  • le stesse caratteristiche della plastica nell'uso
  • risparmio di energia
  • riduzione dell'effetto serra
  • completamente biodegradabile con il compostaggio


CON IL MATER-BI SI PUO' FARE:

  • piatti, posate, bicchieri, cannucce
  • sacchetti per la raccolta della frazione organica
  • vasetti per yogurt
  • bastoncini per le orecchie
  • pannolini
  • penne

Questo ottimo materiale non è ancora ben disponibile nel nostro Comune, ma il consumatore consapevole, con le sue richieste, può creare un nuovo mercato per il mater-bi.

Le mense scolastiche di Poggibonsi hanno già iniziato ad utilizzare le stoviglie in tale materiale.

 

SAPER LEGGERE LE CONFEZIONI

Il consumatore consapevole e intelligente sceglie prodotti da poter conferire alla raccolta differenziata. E' necessario quindi essere informati e conoscere il significato di tutte le sigle che troviamo sopra la confezione. Occorre fare attenzione alle sigle che danno utili indicazioni sulla riciclabilità e sulla tossicità del prodotto. Utilizza inoltre correttamente ed il minimo possibile i prodotti nocivi.

 

 

 

LUNGA VITA AI NOSTRI OGGETTI

Non solo potete ridurre i rifiuti con gli eco-acquisti, ma anche aumentando la vita utile dei vostri oggetti

RIPARA...

In caso di guasto o di rottura, verificate sempre la possibilità di far riparare i vostri elettrodomestici, i vostri mobili, i vestiti, le scarpe. Potete consultare i riparatori per un intervento.

MA ANCHE...

E perché non visitare i mercatini dell'usato? Potreste trovare un acquirente o qualcosa di utile per voi.

DONA...

Se invece proprio gli elettrodomestici, i mobili, i vestiti, non vi servono più, ma sono ancora in buono stato e utilizzabili, verificando prima se utili, potete donarli alle Associazioni umanitarie o di Volontariato e alle Parrocchie della vostra città.

RIUSA...

Non da ultimo, potete divertirvi ad inventare utilizzi sempre nuovi dei vostri oggetti, trasformando per esempio i recipienti di vetro in vasetti per le vostre piante, o contenitori vuoti in scatole per oggetti. Non c'è limite alla fantasia!

ATTENZIONE!
Non riutilizzate però i contenitori vuoti di oli minerali o di sostanze nocive!

 

DIVERSI ALTRI MODI PER RIDURRE I RIFIUTI

IN CASA...

  • Preferite la classica saponetta invece del sapone liquido
  • Utilizzate il rasoio elettrico al posto di quelli usa e getta
  • Preferite orologi con carica meccanica o a celle solari
  • Usate lampade di lunga durata e a basso consumo
  • Se ricevete riviste e pubblicità che non vi interessano avvisate il mittente di togliere il vostro indirizzo
  • Se vi piace lo yogurt, valutate l'opportunità dell'acquisto di una yogurtiera
  • Non comprate macchine fotografiche usa e getta
  • Usate fazzoletti di cotone, a meno che non siate colpiti da un forte raffreddore
  • Scegliete spazzolini da denti con le setole ricambiabili
  • Se ricevete un regalo, conservate la carta e i nastri: potete riciclarli per i regali di Natale in famiglia
  • Ricordate che i vostri figli e nipoti hanno più bisogno di attenzione che di giocattoli

IN CUCINA...

  • Se vi piace il vino, comprate vino sfuso e divertitevi a imbottigliarlo
  • Se consumate acqua in bottiglia,valutate la comodità del servizio a domicilio con il vuoto a rendere
  • Evitate piatti, bicchieri e posate "usa e getta"
  • Mettete i tovaglioli di carta in posti non direttamente a portata di mano: li userete solo quando servono veramente

AL BAR E AL RISTORANTE...

  • Date la preferenza a bevande alla spina
  • In attesa del pranzo evitate di sgranocchiare grissini confezionati
  • Preferite i coni gelato di produzione artigianale. Evitate la confezione in coppa con cucchiaino
  • Usate zucchero sfuso al posto di quello in busta

ALTRI ACQUISTI...

  • In farmacia non fatevi avvolgere con la carta le confezioni di medicinali che avete acquistato. Mettetele direttamente in tasca o in borsa
  • Se pensate di regalare dei cioccolatini, comprateli sfusi e fateli confezionare in un bel sacchetto di carta
  • Preferite l'acquisto di beni durevoli di qualità ed evitate prodotti usa e getta

 

In comune

La città

Eventi e turismo