Comune di Poggibonsi

data aggiornamento 21/11/2014

Raccolta tartufi

L.R. 11 aprile 1995, n. 50

AUTORIZZAZIONE ALLA RACCOLTA DEI TARTUFI NEL TERRITORIO DELLA REGIONE TOSCANA

In Toscana la raccolta dei tartufi è disciplinata dalla L.R. 11 aprile 1995 n. 50 e successive modifiche ed integrazioni.

Coloro che desiderano iniziare l'attività di ricerca e raccolta dei tartufi sono soggetti agli obblighi di cui all'art. 10 della citata L.R. 50/95 e devono pertanto contattare gli Uffici dell'Amministrazione provinciale di residenza per informazioni sui calendari degli esami di idoneità previsti dai commi 1 e 2 dell'art. 10.

I soggetti abilitati alla raccolta dei tartufi residenti in Toscana sono tenuti, ai sensi dell'art. 23 della L.R. 50/95, al versamento della somma di Euro 92,96 sul *c.c.p. n. 18805507* intestato a "Regione Toscana - Tesoreria Regionale".

Nel caso in cui i soggetti abilitati volessero versare la somma dovuta alla Regione Toscana attraverso bonifico bancario il codice IBAN da utilizzare (codice identificativo delle coordinate bancarie internazionali obbligatorio per i bonifici nazionali dal 1° gennaio 2008) è *IT 57 0 07601 02800 000018805507*

Il versamento, valido fino al 31 dicembre dell'anno di riferimento, non è dovuto in caso di non esercizio, per l'anno solare, dell'attività di ricerca e raccolta.

Il versamento non è dovuto per l'attività di ricerca e raccolta svolta in Toscana da soggetti abilitati residenti in altra regione purchè in regola con le normative della regione di residenza.

L'ultimo periodo aggiunto è legato alla necessità di rispondere chiaramente ad alcuni quesiti posti dal Corpo Forestale dello Stato e da tartufai delle regioni confinanti.

In comune

La città

Eventi e turismo