Comune di Poggibonsi

data aggiornamento 26/01/2018

PROGETTI DI INNOVAZIONE URBANA - PIU

Cos'é il Programma operativo regionale (Por) Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) 2014-2020

Il Programma operativo regionale (Por) Fesr 2014-2020 della Toscana ha l'obiettivo di contribuire alla realizzazione della strategia dell'Unione Europea per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, nonché di favorire la coesione economica, sociale e territoriale. Per questo, la Toscana dovrà perseguire l'alta qualità delle produzioni, con contenuti sempre più elevati di progresso tecnico e, più in generale, di conoscenza. In un'ottica di concentrazione dell'uso delle risorse, la Toscana ha scelto di puntare sugli aiuti al sistema imprenditoriale da un lato e gli interventi territoriali dall'altro, per accrescere la competitività del sistema economico regionale, sostenendo processi di innovazione economica, ambientale e sociale, che possano favorire lo sviluppo.

Le priorità di investimento e le proposte di intervento su cui la Toscana intende concentrare le risorse vengono inquadrate all'interno di una struttura operativa articolata su 6 assi prioritari .

Il Comune di Poggibonsi e Colle di Val d'Elsa erano candidabili ed hanno pertanto presentato i progetti ai bandi del programma Asse 6 Asse Urbano.

Queste le operazioni finanziate per il Comune di Poggibonsi:

Le due Amministrazioni hanno lavorato e costruito insieme il PIU “Città + Città”.  A tal fine è stato promosso un percorso partecipativo e concertativo che si è articolato in 6 incontri pubblici (2 assemblee, 2 focus group, 2 passeggiate urbane) organizzati nel periodo ottobre-dicembre 2015 per approfondire e condividere sotto molteplici aspetti i bisogni del territorio e le possibili risposte progettuali. Con le organizzazione sindacali e le associazioni di categoria, che hanno condiviso la progettualità, è stato sottoscritto un documento di concertazione (firmato da CIGL e CISL Valdelsa, Rete Imprese Italia Provincia di Siena, Api  Siena). Sottoscritto inoltre un atto d’intesa con soggetti funzionali ad approfondire la proposta progettuale (Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa, Fondazione Elsa e Azienda Multiservizi).

Il PIU “Città + Città”  è stato presentato (con il supporto di Terre di Siena Lab), alla Regione Toscana e si è collocato quinto nella graduatoria per l’accesso ai finanziamenti.
Le operazioni finanziate sono state definite con l’Accordo di Programma sottoscritto tra la Regione Toscana e i Comuni di Poggibonsi e Colle di Val d’Elsa.

Il PIU “Città + Città” è un elaborato progetto sociale, oltre che urbano e architettonico, fondato su un approccio integrato in grado di affrontare i molteplici aspetti della complessità urbana e agire su una serie di variabili il cui numero e grado di interconnessione è cresciuto notevolmente negli ultimi anni. Alla base c’è un pensiero urbano “complesso”, che consente di adottare chiavi di lettura e di intervento e di agire sulla complementarità di tutti gli attori in gioco per il raggiungimento degli obiettivi. Protagonista del PIU è concetto di rigenerazione sociale, che richiama l’idea di rinascita, di risveglio, di rinnovamento, ossia a processi che devono investire sistemi urbani in modo più profondo e durevole rispetto ai più tradizionali interventi di recupero e riqualificazione urbana. Per aggiungere questo obiettivo il PIU “Città+Città” è concepito secondo una visione sistemica che mette in relazione i vari interventi: territoriale perché investe una scala sovra-comunale,complessa perché basata su tanti piccoli interventi inseriti in un quadro strategico chiaro e condiviso; elemento fondante del progetto di rigenerazione è il processo di l’empowerment della società civile, coinvolgimento attivo della cittadinanza nel percorso di scelta degli interventi.

 

 

In comune

La città

Eventi e turismo